Albenga

We provide Amazing Solutions

La città delle cento Torri

L'antica Albingaunum è un luogo unico dove il passato si fonde armoniosamente con la città moderna, in un territorio unico tra mare e monti. La città che si affaccia sul mare blu con la sua splendida Isola Gallinara. Albingaunum: la città antica, prima romana poi paleocristiana, medioevale e rinascimentale che emerge con intatta bellezza nei palazzi, nelle torri, nelle aree geologiche, nei musei, nei monumenti e negli innumerevoli angoli di incontaminata bellezza da scoprire passeggiando nel suo centro storico.

La moderna Albenga è "Città del Vino" grazie ai suoi vini Doc, capitale agricola e floricola che esporta in tutta Europa piante aromatiche e fiorite, produttrice di eccellenze gastronomiche tipiche come "i 4 d'Albenga", città dell'outdoor che si può svolgere sia in mare aperto sia nelle valli dell'entroterra ma anche paese ricco di locali e spunti per una vacanza di divertimento e relax. Meta ideale per un turismo slow, sinonimo di qualità.

Testo tratto da www.scoprialbenga.it

Cosa visitare ad Albenga?

Per i dettagli i collegamenti esterni indirizzano al sito turistico ufficiale della città www.scoprialbenga.it

Palazzo Oddo

Palazzo settecentesco ora sede della civica biblioteca e dell'esposizione permanente.

Link sito esterno Scopri di più

Le Torri

Le Torri antiche sono divenute il simbolo che rappresenta la città di Albenga.

Link sito esterno Scopri di più

Municipio

Edificio frutto dell'adattamento di alcune case affacciate su Piazza San Michele.

Link sito esterno Scopri di più

Cattedrale San Michele

Una cattedrale dedicata a San Michele che si affaccia sull'omonima piazza.

Link sito esterno Scopri di più

Battistero

Fu edificato nel V sec. D.C. in seguito alla ricostruzione di Flavio Costanzo.

Link sito esterno Scopri di più

Palazzo Vecchio

Il Palazzo Vecchio fu la sede dell'antico comune medioevale.

Link sito esterno Scopri di più

Palazzo Peloso Cipolla

Ospita l'archivio storico del Comune, dove è allestito il Museo Navale Romano.

Link sito esterno Scopri di più

Palazzo Vescovile

Ospita prestigiosi negozi. All'interno di essi si possono osservare ancora le strutture medioveali.

Link sito esterno Scopri di più

Piazza dei Leoni

la piazza deve il suo nome a tre leoni in pietra collocati nel XVI secolo.

Link sito esterno Scopri di più

Santuario di Pontelungo

Fu edificato per ringraziare la Vergine del miracolo avvenuto nella notte del 2 luglio 1637.

Link sito esterno Scopri di più

Fortino Genovese

Link sito esterno Scopri di più

Magiche Trasparenze

Esposizione dove poter vedere i reperti vitrei di Albenga.

Link sito esterno Scopri di più

Museo Navale Romano

Reperti storici provenienti dai relitti trovati sui fondali

Link sito esterno Scopri di più

Museo Civico Ingauno

Sono esposte le testimonianze dell'antica Albingaunum.

Link sito esterno Scopri di più

Centro Multimediale "Riserva Isola Gallinara"

Consente la visita virtuale ad uno straordinario patrimonio ambientale tutto da scoprire.

Link sito esterno Scopri di più

Museo Diocesano e Battistero

Una ricca collezione di opere d'arte che attraversa più di mille anni di storia.

Link sito esterno Scopri di più

Museo dell'Olio

Interamente dedicato alla Civiltà dell'Olio.

Link sito esterno Scopri di più

Area Archeologica San Calocero

Il complesso è situato in un area che ha restituito preesistenze di età romana imperiale.

Link sito esterno Scopri di più

Anfiteatro e pilone Romano

L'anfiteatro di Albenga è a tutt'oggi l'unico edificio del genere conosciuto nella Riviera di Ponente e veniva usato probabilmente dai gladiatori.

Link sito esterno Scopri di più

Via Iulia Augusta

Antica e affascinante via romana immersa tra la flora e la fauna mediterranea.

Link sito esterno Scopri di più

L'Isola Gallinara

In direzione sud, a circa un miglio dalla costa, si staglia il profilo a chiocciola della Gallinaria o Gallinara.
L’isola che per il suo particolare valore naturalistico, ambientale, storico ed archeologico ha determinato l’istituzione del Parco Naturale Regionale della Gallinara nel 1989, deve il suo curioso nome alla presenza di galline selvatiche che la popolavano in epoca romana, come testimoniato da Varrone e Columella in alcuni scritti del II e I secolo a.C. .
Con i suoi 11 ettari di superficie, la Gallinara viene rappresentata sulle carte geografiche come un punto appena visibile, ma è l'unica vera isola della Liguria (le altre - il Tino, Bergeggi, la Palmaria - sono, al suo confronto, semplici scogli ancora legati alla terraferma da un cordone ombelicale che qui, invece, il morso delle correnti ha troncato di netto).
Dal 2013 è attivo il Centro Multimediale Riserva Isola Gallinara che consente un'interessantissima visita virtuale dell'Isola.

Testo tratto da www.scoprialbenga.it

Link sito esterno Scopri di più